Mostra il pene ad una signora sul pullman, senza accorgersi del marito

Dettagli

Una bravata giovanile, quella che nei giorni scorsi a Palermo si stava trasformando in una vera e propria rissa. Protagonisti di questa “bravata” un gruppo di ragazzino di età compresa tra i 15 e i 17 anni. I ragazzi si trovavano a bordo del mezzo della linea 102, quando all’improvviso uno di loro si è calato giù i pantaloni mostrando il suo pene ad una signora presente sul mezzo, e seduta di fianco al ragazzino.

Inizialmente i ragazzini credevano che la donna stesse viaggiando da sola, e “approfittando” della poca gente che si trovava a quell’ora sul pullman, avevano deciso di mettere a punto il loro triste gioco. In realtà la donna non era da sola, perchè il marito della donna si era allontanato un attimo per rispondere ad una chiamata sul cellulare e quando ha visto tutta la scena da lontano è subito corso dalla donna, insultando verbalmente il ragazzino 16enne, il quale invece, di chiedere scusa per il triste gesto compiuto, ha reagito, rispondendo a tono alle affermazioni del marito della donna, il quale infastidito all’ennesima potenza, stava per mettergli le mani addosso.

A quel punto sono dovuti intervenire gli altri passeggeri e anche l’autista del pullman, il quale resosi conto della situazione e del fatto che il tutto stava degenerando in un vero e proprio scontro fisico, ha obbligato i tre passeggeri minorenni a scendere immediatamente dal pullman, altrimenti avrebbe avvertito le Forze dell’Ordine. I tre passeggeri, così, hanno preferito farsi un bel tratto di strada a piedi, evitandosi, così, una bella denuncia per atti osceni in luogo pubblico.

Clicca qui per condividere su FaceBook

Leggi tutto: Mostra...

Si risveglia dal coma e racconta: ''Il paradiso esiste, ecco com'è...''

Dettagli
Si chiama Eben Alexander il neurochirurgo di Harvard, che nel 2008 è rimasto in coma per 7 giorni in seguito ad una meningite batterica da Escherichia Coli. La sua mente scientifica non ha mai creduto nell’esistenza dell’aldilà o alle esperienze pre-morte, ma il dottore si è dovuto ricredere.

Uscito dal coma, infatti, ha raccontato di aver visto un posto “incommensurabilmente più in alto delle nuvole, popolato di esseri trasparenti e scintillanti”. Un viaggio attraverso un mondo che egli racconta in un’intervista al Newsweek, ma che approfondisce nel suo libro di prossima uscita dal titolo eloquente: “Proof of Heaven” (“La prova del paradiso“).

Come un Dante dei nostri giorni, Eben Alexander racconta di essere stato accompagnato da una persona durante il percorso, una ragazza dai capelli biondi e dagli occhi blu che camminava su di un tappeto cosparso di colorate farfalle.

La ragazza gli parlava, dicendo frasi che sono rimaste impresse nella sua mente. Tre sono quelle che più l’hanno colpito, “non c’è niente di cui avere paura” , “tu sei amato e accudito”, ed infine “non c’è niente che tu possa sbagliare”.

Il neurochirurgo descrive questo luogo come un “un mondo di nuvole bianche e rosa stagliate contro un cielo blu scuro come la notte e stormi di esseri luminosi che lasciavano dietro di sé una scia altrettanto lucente”.

Non angeli o uccelli, ma forme di vita superiore. E dice “potevo ascoltare la bellezza di questi esseri straordinari e contemporaneamente vedere la gioia e la perfezione di ciò che stavano cantando”.

Questo lungo viaggio ha avuto una fine, Eben si è risvegliato, come aveva preannunciato la misteriosa ragazza dai capelli biondi “Ti faremo vedere molte cose qui. Ma alla fine tornerai indietro”, aveva detto.

Il neurochirurgo, che prima di questo evento non credeva nell’aldilà, sa che questa storia potrebbe suscitare scetticismo e risultare poco credibile a molti, “se qualcuno, persino un medico, avesse raccontato questa storia al vecchio me stesso, sarei stato sicuro che fosse preda di illusioni”, dice.

D’altronde egli ammette che: “Non c’è una spiegazione scientifica a quello che è successo: mentre i neuroni della corteccia erano inattivi a causa dell’infezione, qualcosa come una coscienza slegata dalla mente è arrivata in un altro universo. Una dimensione di cui mai avrei immaginato l’esistenza”.

Poi aggiunge: “Ma quanto mi è capitato è reale quanto e più dei fatti più importanti della mia vita, come il mio matrimonio o la nascita dei miei due figli”.

Fonte: tuttasalute.net

Clicca qui per tutte le altre notizie assurde!

Clicca qui per condividere su FaceBook

Fa un peto a scuola, uccide la compagna di classe che lo prendeva in giro

Dettagli
CLEVELAND (OHIO, STATI UNITI) – Morire a 16 anni per motivi davvero futili: è successo in Ohio dove una ragazzina è stata uccisa da un compagno di scuola. La sua “colpa” è stata di aver esagerato nel prenderlo in giro per aver dato libero sfogo ai suoi gas intestinali. Proprio così, il ragazzino non ha saputo trattenere un “peto” e per questo, la giovane vittima ha cominciato a prenderlo in giro, suscitando la sua furia.

I testimoni, scrive il Daily Mail, hanno raccontato di una rissa scoppiata tra i due mentre la ragazzina lo stava additando e denigrando davanti a tutta la classe. Il ragazzino, in uno scatto d’ira, l’ha aggredita e picchiata, finendola a terra a furia di pugni.

La ragazzina è morta poco dopo il pestaggio e il giovane aggressore è accusato di omicidio. Dal verbale della polizia, come riportato da NewsNet5, il patrigno della giovane vittima “è diventato molto evasivo e non ha fornito alcuna informazione” agli agenti intervenuti sul posto. L’uomo avrebbe solo raccontato di aver interrotto una rissa, che si stava svolgendo nel giardino e che la ragazza barcollava prima di crollare a terra e svenire.

Clicca qui per tutte le altre notizie assurde!

Clicca qui per condividere su FaceBook

Meglio di Lupin: Ecco la suora ladra di birre

Dettagli I Blues Brothers dicevano: "Siamo in missione per conto di Dio". Chissà se questa suora avrà usato la stessa frase: la telecamera a circuito chiuso di un supermercato, infatti, l'ha beccata a rubare una bottiglietta e una lattina di birra.



Clicca qui per tutte le altre notizie assurde!
Clicca qui per condividere su FaceBook

La sexy ballerina si struscia troppo, il futuro sposo finisce in ospedale d'urgenza

Dettagli Addio al celibato con "infortunio" quello capitato a Patrick Gallagher in uno strip club di Philadelphia. Una ballerina avrebbe esagerato con gli "strusciamenti" durante l'esibizione che aveva coinvolto lo stesso Gallagher provocandogli la rottura della vescica. Lo sfortunato sposo si è dovuto sottoporre a intervento chirurgico per tamponare l'emorragia. Adesso ha fatto causa al locale chiedendo un risarcimento di 50mila dollari.
Clicca qui per condividere su FaceBook

Leggi tutto: La sexy...

   
   
   

Cerca in BakOOm  

   

Aggiungici su FB  

   
© BakOOm