Donna requisita al market: i commessi le strappano le banconote ritenendole false. ma erano vere.

Dettagli HOUSTON - Uno shopping da non dimenticare quello di una mamma texana che ha fatto causa alla celebre catena di grandi magazzini americani Walmart. La signora Julia Garcia si era infatti recata a fare compere nello store Walmart di San Antonio, in Texas, dove ha acquistato 150 dollari di merce per i suoi bambini. Ma quando è arrivato il suo turno alla cassa, e ha tirato fuori due banconote da 100 e 50 dollari, il commesso si è mostrato sospettoso e ha chiamato un collega per esaminare quella da 100 dollari. Dopo una breve discussione tra i due, l'uomo è tornato dalla signora e, prima di controllare con l'apposito apparecchio, ha strappato il bigliettone davanti ai suoi occhi dichiarandolo falso.
Pur di mettere fine all'imbarazzo, la signora Garcia ha tirato fuori un'altra banconota da 100 dollari, ma il commesso ha immediatamente strappato anche quella senza controllarla, accusandola di tentativo di spaccio e chiamando la polizia. La donna è stata quindi trattenuta alla cassa dagli agenti di sicurezza del grande magazzino e messa alla gogna dagli impiegatii, che raccontavano liberamente la vicenda agli altri clienti, se questi chiedevano cosa avesse fatto rallentare la coda. 
I guai per i due incauti commessi sono iniziati quando due poliziotti arrivati allo store hanno esaminato attentamente le banconote strappate, scoprendo che erano invece autentiche, e li hanno redarguiti aspramente perché anche se fossero state false, bisognava conservarle come prova. 
Oltre alla causa intentata dalla signora, che ha chiesto i danni morali per calunnia e ingiusta detenzione, i due lavoratori sono quindi incorsi anche nel reato di distruzione di valuta corrente, oltre ad aver perso il posto.

Fonte: Leggo.

Clicca qui per tutte le altre notizie assurde!
Clicca qui per condividere su FaceBook
   
   
   

Cerca in BakOOm  

   

Aggiungici su FB  

   
© BakOOm